Era un giorno di febbraio quando mi ritrovai disperatamente, per questioni di esigenza universitaria, alla ricerca di libri. Si avvicinava il giorno della laurea e le scadenze per completare e consegnare la tesi si facevano pressanti. 
Il relatore prima da me criticato, ora forse da me ringraziato, non si decideva a ridurre il carico di libri da integrare nella tesi, e allora mi ritrovavo per strada solo al freddo col mio smartphone e senza un briciolo di assistenza interattiva che mi indicasse dove fossero questi “benedetti” libri.
Cercavo, ricercavo, sfruttavo i contatti telefonici, le email e i siti messi a disposizione degli utenti, ma i tempi erano davvero pressanti. A questa pressione si aggiungevano i costi per i mezzi pubblici e le fatiche delle distanze percorse a piedi.
Fu proprio durante queste lunghe passeggiate che mi si formulò nella mente un’idea, che ahimè fu da me subito accantonata, ma mai dimenticata, a causa degli ulteriori impegni universitari.
Terminati gli studi, mi promettevo, che avrei realizzato questo sogno, un sogno che avrebbe rivoluzionato il modo di pensare gli acquisti, a partire dai libri, un’esigenza questa che avrebbe riportato i lettori nuovamente a mettere piede all’interno di quelle piccole librerie “dietro l’angolo” e a ridare vigore a quel mercato ormai demolito dagli e-book a dagli e-commerce a basso costo. 
Mi ripetevo che avrei rinunciato ben volentieri a quell’euro risparmiato acquistando on-line se solo avessi trovato quei “benedetti” libri in quel piccolo negozietto “dietro l’angolo”, che a causa dell’offuscata monopolizzazione delle grandi industrie prive d’anima si è deteriorata ogni forma di identità imprenditoriale.
Certo è che non avevo alcuna pretesa di cambiare il mondo, ma è anche certo che se avessi speso quell’euro in quel piccolo negozietto “dietro l’angolo” forse oggi quell’angolo sarebbe stato ancora popolato da tanti libri, da lavoratori, da studenti, lettori interessati, passanti rassicurati da quell’insegna che ha dato un’identità a quell’angolo, e non staremmo certamente oggi a parlare di un semplice angolo. Un negozietto dietro l’angolo che mi avrebbe fatto risparmiare tempo, costi e fatiche.
A quel piccolo negozietto dietro l’angolo oggi gli rendo onore con la realizzazione di BookMap, il primo geolocalizzatore esistente che consente ad esercenti e a chiunque voglia vendere libri nuovi e/o usati di renderli geograficamente visibili affinché i lettori, interessati ad acquistarli, possano facilmente individuarli nelle loro immediate vicinanze. Non si tratta di un semplice geolocalizzatore di luoghi, ma di libri che si trovano in quei luoghi.

L'utente interessato ad acquistare fisicamente un libro non dovrà fare altro che inserire il titolo del testo preferito e attendere i risultati che gli indicheranno il luogo a lui più vicino in cui effettuare l'acquisto.

Il venditore (esercente e non) dovrà semplicemente compilare l'apposito form, caricare il file contenente i titoli dei libri a sua disposizione, in qualunque formato essi voglia (.xls, .xlsx, .doc, .txt, .pdf, .jpg, .png), pagare una quota annuale di € 0,99 (l'abbonamento consente al venditore di caricare per un anno i titoli dei libri a sua disposizione senza limiti) e inviarlo. Entro 24 ore dall'invio i libri saranno disponibili su BookMap. I tempi varieranno in proporzione alla quantità dei titoli dei libri inviata. La stessa procedura sarà valida per l'aggiornamento del proprio inventario.

Coloro che intendono caricare i titoli dei propri libri catalogati in un file (ad esempio excel), ma non possiedono un dispositivo android oppure non hanno il file direttamente sul dispositivo, possono inviarlo alla seguente email: dario.rosciglione87@gmail.com, riportando nel contenuto della stessa l'autorizzazione al trattamento dei dati personali.

I dati personali dei venditori saranno esclusivamente trattati per rendere visibili: indirizzi, contatti telefonici e email al fine di garantire agli utenti il miglior servizio possibile qualora questi siano interessati a contattare il venditore.

Il venditore che dietro segnalazione dell'utente non dovesse disporre dei libri inviati a BookMap, verrà sollecitato da quest'ultimo per un massimo di due volte ad aggiornare il proprio inventario come descritto sopra, decorso inutilmente tale termine il venditore potrà ritenersi bannato dal Database di BookMap. Si consiglia pertanto di caricare spesso i file aggiornati per evitare di perdere la propria visibilità.

Il venditore, che non dovesse rientrare nella categoria degli esercenti (es.studente), nel momento in cui dovesse vendere quell'unico libro messo in vendita dovrà comunicarlo a BookMap tramite l'apposito form "Segnalazioni", in cui riporterà l'avvenuta vendita.

Il venditore che intendesse cancellare i titoli dei libri caricati sul Database di BookMap dovrà comunicarlo tramite l'apposito form "Segnalazioni".

Come potete vedere l'app è già avviata, essendo tuttavia nata di recente ha necessità di finanziamenti per la pubblicizzazione dello stesso. Per chi fosse interessato non esiti a chiedere ulteriori informazioni a riguardo alla seguente email.

dario.rosciglione87@gmail.com

 

Visualizzazioni: 29

Contribuisci alla discussione

 


© 2011 Creato daa KNOW NET S.r.l. — P.IVA 02932470137.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Attenzione!

I Forum sono stati creati per discutere argomenti di interesse comune tra i membri di Officine Italiane Innovazione.

Essi non sono appropriati per la diffusione di iniziative o proposte.

Per promuovere le Tue iniziative utilizza Bacheca Business Plus: solo così i Tuoi annunci verranno visualizzati in prima pagina e inoltrati a oltre 13.000 imprenditori.

Non ora