Cresce l’export toscano nel mondo. Stando a quanto affermano i dati elaborati dal rapporto “Il commercio estero della Toscana”, a firma dell’Unioncamere Toscana, nel corso del terzo trimestre 2012 le esportazioni della regione sarebbero cresciute del 5 per cento su base tendenziale, grazie principalmente al positivo contributo esercitato dai prodotti energetici e dai metalli preziosi.Oltre la metà della crescita delle esportazioni del territorio regionale è riconducibile esclusivamente ai metalli preziosi, ai prodotti petroliferi raffinati e alle macchine di impiego generale.
La rimanente quota dell’incremento dell’export toscano è invece riferibile ai settori tradizionali come i minerali non metalliferi, la meccanica industriale, l’oreficeria, il cuoio, la pelletteria, le calzature, l’agroalimentare.
Migliore l’andamento delle vendite verso i Paesi extra comunitari, con la sola eccezione del mercato russo.
Le imprese toscane sembrano pertanto aver compreso che, al fine di controbilanciare le prestazioni non straordinarie sul fronte dell’export interno al mercato continentale, conviene puntare su una più adeguata diversificazione e, con essa, puntare alle esportazioni intercontinentali: ne è conseguito un boom dell’export in Giappone (+ 19,8%), Hong Kong (+ 14,1%), Emirati Arabi (+ 19,5%) e Arabia Saudita (+23,3%). Da non trascurare anche il mercato americano, che caratterizza la propria ripresa con uno sviluppo dell’export pari al 3,5 per cento.

Visualizzazioni: 43

Contribuisci alla discussione

 


© 2011 Creato daa KNOW NET S.r.l. — P.IVA 02932470137.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Attenzione!

I Forum sono stati creati per discutere argomenti di interesse comune tra i membri di Officine Italiane Innovazione.

Essi non sono appropriati per la diffusione di iniziative o proposte.

Per promuovere le Tue iniziative utilizza Bacheca Business Plus: solo così i Tuoi annunci verranno visualizzati in prima pagina e inoltrati a oltre 13.000 imprenditori.

Non ora