Egr. Sigg.ri, esiste l'opportunità di partecipare come sponsor ad una trasmissione televisiva in materia di "cucina italiana" che sarà messa in onda in USA sulla rete PBS e sul canale CreateTV del tipo cui siamo abituati a vedere anche qui in Italia (prova del cuoco, e simili); la trasmissione verrà condotta da una "celebrity chef" italoamericana, molto nota e seguitissima negli Stati Uniti. Le reti televisive su cui andrà in onda la trasmissione hanno un potenziale di audience di circa 200 milioni di telespettatori, la visibilità dello sponsor è quindi garantita. La protagonista della trasmissione valuterà l'inserimento di prodotti anche non-food (attrezzature da cucina, food processors, abbigliamento, gioielli, etc etc). Le possibilità sono moltissime: dalla sponsorizzazione di un singolo episodio a tutta la serie, essere presenti nei titoli di testa e/o in quelli di coda, primi piani del prodotto, inserimento dei Vs riferimenti (come ad es. il Vs sito internet) negli highlights e nei titoli, inserimento di spot dedicati all'interno della trasmissione, etc etc. Per le aziende che già oggi sono presenti nel mercato americano è un'opportunità da non perdere, per chi invece volesse aggredire il mercato USA è sicuramente una possibilità da valutare seriamente per farsi conoscere in maniera diffusa e capillare. La protagonista pubblica inoltre (una o due volte all'anno) un proprio libro di cucina italiana, e c'è la possibilità di essere inseriti come "fornitori ufficiali" della signora. La stessa gestisce anche un blog suo personale, ha 200mila iscritti che seguono fedelmente le sue ricette, ha inoltre 100mila followers su Twitter. Dopo la messa in onda saranno create anche le serie di DVD all'interno dei quali sarà possibile per le aziende richiedere l'inserimento di segmenti video da Voi stessi realizzati, per farvi ulteriormente conoscere e fare apprezzare i Vs prodotti al pubblico USA. Gli episodi della prima serie saranno in totale 13, di mezz'ora ciascuno, quindi un totale di oltre 6 ore di trasmissione TV in onda sul canale generalista e culturale più diffuso degli Stati Uniti, senza contare le repliche previste per un totale di oltre 50 ore di trasmissione: la messa in onda è programmata una volta a settimana sul canale principale PBS39 e tre volte a settimana sul canale specializzato CreateTV. Sono a Vs disposizione per eventuali approfondimenti.

Saluti, Avv. Giovanni Mattana

Visualizzazioni: 301

Risposte a questa discussione

Interessante iniziativa!

Salve! Sarei interessata (per conto di azienda mia cliente). Si può avere un'idea dell'investimento minimo?

Gent.ma Sara,
l'investimento minimo è del tutto relativo alle esigenze dell'azienda. Si può partecipare come sponsor di un singolo episodio (la serie sarà di 13 episodi), si può scegliere di farsi inserire come fornitori scelti dalla chef della trasmissione sui suoi libri di cucina, oppure essere presenti nei DVD della serie che saranno prodotti dopo la messa in onda, oppure chiedere alla rete di inserire un "commercial", uno spot televisivo all'interno dello show (l'ipotesi più costosa, evidentemente) o anche essere inseriti nel suo blog personale (200mila iscritti, ed oltre 100mila followers su twitter) oppure chiedere di poter partecipare con un mix delle superiori possibilità.
La protagonista dello show culinario partecipa anche ad eventi fieristici di una certa rilevanza (il prossimo sarà al Casinò di un Grand Hotel di Atlantic City) con una affluenza media di 40.000 persone (parliamo di numeri reali) quindi con un impatto da moltiplicare per 5 (composizione media sottostimata della tipica famiglia americana).
La signora che presenterà il cooking show sta mettendo a punto i dettagli sui costi della trasmissione, e quindi la copertura per ogni episodio. Il listino completo delle opzioni e dei relativi costi sarà comunicato a breve non appena sarà stabilito se lo show sarà trasmesso in "prime time" (con audience evidentemente più alta) o meno. Anche da questo dettaglio dipenderà il costo della sponsorship.
Sarà mia cura comunicare detto listino non appena mi verrà ufficialmente trasmesso, credo entro la fine della prossima settimana quindi entro il 3 o il 5 di agosto. La messa in onda è comunque prevista non prima del nuovo anno. Con certezza posso però dire che il costo di una sponsorship all'interno di un singolo evento fieristico come quello cui accennavo sopra, è di 8.000 dollari, quindi la sponsorizzazione in TV sarà sicuramente proporzionalmente maggiore (ripeto, dipende anche da altri fattori). Si tratta di vedere in che modo l'azienda vuole apparire, e che "incidenza" vuole dare al proprio prodotto: in genere più si investe, maggiori sono i rendimenti, e ciò vale soprattutto per la pubblicità e per i costi di marketing.
Saluti,
Avv. Giovanni Mattana

Grazie mille per la chiara risposta. La cosa è molto interessante. Appena ha la disponibilità del listino Le chiedo la cortesia di informarmi.

Saluti.

Sara Salvatore

Giovanni Mattana ha detto:

Gent.ma Sara,
l'investimento minimo è del tutto relativo alle esigenze dell'azienda. Si può partecipare come sponsor di un singolo episodio (la serie sarà di 13 episodi), si può scegliere di farsi inserire come fornitori scelti dalla chef della trasmissione sui suoi libri di cucina, oppure essere presenti nei DVD della serie che saranno prodotti dopo la messa in onda, oppure chiedere alla rete di inserire un "commercial", uno spot televisivo all'interno dello show (l'ipotesi più costosa, evidentemente) o anche essere inseriti nel suo blog personale (200mila iscritti, ed oltre 100mila followers su twitter) oppure chiedere di poter partecipare con un mix delle superiori possibilità.
La protagonista dello show culinario partecipa anche ad eventi fieristici di una certa rilevanza (il prossimo sarà al Casinò di un Grand Hotel di Atlantic City) con una affluenza media di 40.000 persone (parliamo di numeri reali) quindi con un impatto da moltiplicare per 5 (composizione media sottostimata della tipica famiglia americana).
La signora che presenterà il cooking show sta mettendo a punto i dettagli sui costi della trasmissione, e quindi la copertura per ogni episodio. Il listino completo delle opzioni e dei relativi costi sarà comunicato a breve non appena sarà stabilito se lo show sarà trasmesso in "prime time" (con audience evidentemente più alta) o meno. Anche da questo dettaglio dipenderà il costo della sponsorship.
Sarà mia cura comunicare detto listino non appena mi verrà ufficialmente trasmesso, credo entro la fine della prossima settimana quindi entro il 3 o il 5 di agosto. La messa in onda è comunque prevista non prima del nuovo anno. Con certezza posso però dire che il costo di una sponsorship all'interno di un singolo evento fieristico come quello cui accennavo sopra, è di 8.000 dollari, quindi la sponsorizzazione in TV sarà sicuramente proporzionalmente maggiore (ripeto, dipende anche da altri fattori). Si tratta di vedere in che modo l'azienda vuole apparire, e che "incidenza" vuole dare al proprio prodotto: in genere più si investe, maggiori sono i rendimenti, e ciò vale soprattutto per la pubblicità e per i costi di marketing.
Saluti,
Avv. Giovanni Mattana

Buongiorno Avv. Mattana, mi associo anch'io nella richiesta del "listino" per approfondire il discorso.

Grazie in anticipo se vorrà tenermi informato.

Non appena in possesso del listino e delle modalità di adesione, sarà mia cura farvene partecipi, ripeto è un'occasione da non perdere. Tra l'altro il sottoscritto, in collaborazione con la Italian American Chamber of Commerce di Philadelphia e con una società specializzata può fornire valido supporto alle aziende desiderose di trovare sbocchi commerciali in USA, trattando in termini di "pacchetto completo" dalla contrattualistica al pagamento alle formalità doganali correttamente espletate alla ricerca di partners in USA (importatori e distributori).

Saluti,

Avv. Giovanni Mattana (avv.mattana@gmail.com)

Buongiorno Sig. Mattana,

abbiamo una azienda a conduzione famigliare che produce e commercializza la tipica pasta di Campofilone, è possibile conoscere i relativi costi per la sponsorizzazione della trasmissione? 

Se conosce la pasta di Campofilone, secondo lei ci sono delle prospettive di sviluppo di mercato?

Un caro saluto.

Barbara Marcozzi

RSS

 


© 2011 Creato daa KNOW NET S.r.l. — P.IVA 02932470137.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Attenzione!

I Forum sono stati creati per discutere argomenti di interesse comune tra i membri di Officine Italiane Innovazione.

Essi non sono appropriati per la diffusione di iniziative o proposte.

Per promuovere le Tue iniziative utilizza Bacheca Business Plus: solo così i Tuoi annunci verranno visualizzati in prima pagina e inoltrati a oltre 13.000 imprenditori.

Non ora