Informazioni

Business in Canada

Creare opportunità per unire il Nord America all'Europa e far conoscere le varie opportunità a paesi che sono molto più vicini di quello che sembra.

Membri: 77
Attività più recente: 16 Set 2015

Proposte Import Export

Forum dove postare tutte le proposte di Import Export

Forum

cercasi imprenditori per Progetto made in Italy settore sweet food/Luxury food

Iniziata da Michele Busia 18 Ago 2014. 0 Risposte

Buongiorno la Nostra società con sede a Londra, cerca nuovi investitori, partner, per i vari paesi, abbiamo chiuso accordi con banche importanti e siamo aperti a importanti partnership con…Continua

Tag: franchising, alimentare

export agroalimentare prodotti tipici calabresi

Iniziata da demetrio strati. Ultima risposta di vittoria benevento 30 Gen 2014. 1 Risposta

cortesemente ho letto il testo e mie' piaciuto molto -sarebbe possibile saperne qualcosa in piu'graziecoerdiali salutidemetrio stratiContinua

Alla scoperta del Canada: perche' internazionalizzare in un paese tripla A e' meglio...

Iniziata da andrea berselli. Ultima risposta di demetrio strati 30 Gen 2014. 1 Risposta

Tripla A, sistema bancario tra i piu' stabili al mondo, certezza del credito. Dal prossimo anni con l'accordo CETA tra Europa e Canada le frontiere saranno anche piu' aperte. Internazionalizzare in…Continua

CERCO DISTRIBUTORI- AGENTI- PER VENDERE I MIEI PRODOTTI IN CANADA

Iniziata da vittoria benevento 7 Gen 2014. 0 Risposte

SIAMO UN AZIENDA ARTIGIANA DELLA TOSCANA PRODUCIAMO- LINGERIE- BIANCHERIA- FINO ALL'ULTIMA NATA LA COSMETICA NATURALE, IL PRODOTTO è TUTTO MADE ITALY, IN FIBRE NATURALI E RICETTE DI VECCHI FARMACISTI…Continua

Spazio commenti

Commento

Devi essere membro di Business in Canada per aggiungere commenti!

Commento da Ermanno Boverio su 30 Maggio 2012 a 11:44

Ciao Andrea e Grazie per il commento,

Avevo partecipato alla fiera Siba di Piacenza che era l'unica fiera mondiale per il settore bottoniero e siamo stati visitati da molte aziende straniere tra le quali alcuni bottonifici Canadesi ai quali abbiamo poi venduto le nostre macchine.

Adesso però sono alla ricerca di rivenditori di macchine per trattamento di finitura superficiale metalli ai quali proporre le nostre macchine.

Hai ragione per quanto riguarda il nostro sito devo fare un restyling

seguirò i tuoi consigli.

Buon lavoro.

Commento da andrea berselli su 29 Maggio 2012 a 10:54

Salve Ermanno,

era stato contattato oppure si era mosso in Canada attraverso fiere etc.

Mi informerò sulle prossime eventuali missioni imprenditoriali in Canada e ti so dire.

Dato che per essere contattati dal mondo anglosassone esistono due modalità:

- push che è rappresentata da fiere o azioni di marketing diretto

-pull che è rappresentato da pubblicità. In particolar modo funziona in questo momento far indicizzare bene il proprio sito con la lingua inglese del destinatario (in questo caso l'inglese) e lavorare sui social network (se siamo qua a confrontarci lo dobbiamo proprio a questo strumento).

Consiglio quindi di fare un restyling del sito e una versione completa soprattutto in lingua inglese.

Un saluto

Commento da Ermanno Boverio su 29 Maggio 2012 a 9:47

Buongiorno, mi chiamo Ermanno Boverio, produco macchine per il lavaggio di prodotti metallici e macchine per il lavaggio della verdura.

Anni fa abbiamo fornito in Canada alcune macchine per la tintura dei bottoni ma poi non sono più riuscito ad espandere altro. 

Mi piacerebbe espandere la mia attività oltre oceano ; qualcuno ha dei suggerimenti per riattivare il commercio in Canada, USA etc.???

Grazie.

Ermanno

www.boverio.it

 

Membri (74)

 
 
 

 


© 2011 Creato daa KNOW NET S.r.l. — P.IVA 02932470137.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Attenzione!

I Forum sono stati creati per discutere argomenti di interesse comune tra i membri di Officine Italiane Innovazione.

Essi non sono appropriati per la diffusione di iniziative o proposte.

Per promuovere le Tue iniziative utilizza Bacheca Business Plus: solo così i Tuoi annunci verranno visualizzati in prima pagina e inoltrati a oltre 13.000 imprenditori.

Non ora